Durata: 3 ore

Partecipanti: 25

Descrizione Evento

Inserito all’interno del F-ACT festival, Il workshop recycle è una iniziativa che ha l’obbiettivo di espletare il concept di valorizzazione del comportamento di un materiale proponendo possibili percorsi per trasportarlo in una nuova realtà. Il materiale preso in considerazione è la plastica, uno dei materiali più inquinanti del nostro pianeta che sta creando importanti problemi per l’inquinamento globale ma che vede nel consumatore finale, il cittadino, un potente driver per un suo utilizzo piu consapevole. Il workshop verrà diviso in due parti: la prima basata sulla sensibilizzazione della cittadinanza al problema della plastica attraverso le attività dell’associazione Venice Calls e una seconda parte legata al possibile riutilizzo creativo di questo materiale attraverso le esperienze di V.E.R.-V e dell’artista Cosima Montavoci.  Il workshop verrà realizzato da giovani attraverso un approccio partecipativo con l’obbiettivo di suggestionare i partecipanti promuovendo una maggiore sensibilità all’interno della città di venezia al tema della plastica. L’associazione EAT ART farà da moderatore durante il workshop con l’obbiettivo di promuovere l’interazione del pubblico con i vari relatori.

 

Programma della giornata

16:00-16:30 Introduzione al workshop e presentazione del progetto F-ACT festival

16:30-17:15 Presentazione Venice Calls:

17:15-18:00 Presentazione V.E.R-V : “Trasforma vecchi oggetti in strumenti elettroacustici

18:00-18:45 Presentazione Cosima Montavoci : “Trash project- Contemporary Fairy Tales”

18:45-19:00 Conclusione

 

Descrizione interventi

“Cleanup: modello di integrazione cittadina” interviene Sebastiano Cognolato.

Perchè partire dalla plastica per salvare la città ?

Venezia è una città che per la sua specificità si trova ad affrontare tutte le sfide che il mondo si trova a dover risolvere: climatiche – l’inalzamento dei mari, economiche – perdita di posti di lavoro e demografiche, sociali – violenza e noncuranza del patrimonio artistico e culturale. 

Venice Calls esordisce con il suo primo evento di cleanup il 9 settembre 2018 coinvolgendo numerosi gruppi cittadini.

Venice Calls parte dalla sensibilizzazione sul danno creato dalla plastica perchè vuole mettersi in gioco con azioni concrete volte al miglioramento della città.

 

“Trasforma vecchi oggetti in strumenti elettroacustici” interviene Giovanni Dinello

Laboratorio con esperti del settore musicale, design ed informatico a cura di V.E.R-V. sulla progettazione e utilizzo di strumenti musicali alternativi (nessuna conoscenza richiesta).  Chi di noi non si è mai ritrovato a tamburellare le dita su una superficie di legno, metallo o plastica? Durante l’intervento verranno mostrati come questi gesti spontanei possono essere trasformati in gesti musicalmente espressivi.  La creatività qui diventa un potente alleato che ci aiuterà a trasformare qualcosa che sembrava perduto in qualcosa di nuovo come un strumento musicale. Avete ancora quella cartellina rotta che non avete mai buttato via? Un pezzo di un giocattolo non più identificabile? I vostri genitori tengono sedie in cantina e non sanno come liberarsene? Selezionate l’oggetto migliore e scoprite come ridargli nuova voce!

 

“Trash project- Contemporary Fairy Tales” interviene Cosima Montavoci

Quando si parla di una città, si tende a descrivere elementi di facciata, non necessariamente falsi, ma nemmeno completamente autentici. Camminando per le strade delle città che amo, ho notato grandi differenze nella spazzatura lasciata per strada, elementi autentici che parlano delle città in modo davvero reale, delle specie di fossili onesti. Dopo un’anno intero a collezionare spazzatura ho cominciato a scoprire io stessa elementi inaspettati come ad esempio una stagionalità ciclica negli elementi abbandonati. Vorrei con questo progetto che questi fossili con una grande storia del nostro tempo venissero trattati come tali e che al posto di essere abbandonati venissero conservati come un’opera che rappresenta la nostra era.

Chiudi il menu